K A R I N É
S U T Y A G I N A - Biografia

Kariné è figlia d'arte di Sergo Sutyagin, famoso architetto dell'Uzbekistan e Gala Sutyagina, la ballerina classica. Si iscrive all'Accademia di danza classica di Taschkent e, contemporaneamente a questa attività Karine esprime il suo talento artistico attraverso delle mostre personali in qui espone i suoi primi dipinti e disegni.

Diplomatasi nel 1993 all'accademia di danza classica di Tashkent, si iscrive al liceo artistico Benkov. Nello stesso periodo si inaugura la mostra personale della giovane pittrice dove sono esposte le opere con le tecniche ad olio, pastello ed acquarello.

Nel 1995 Kariné diventa aiuto scenografo al teatro MХАТ di Chekov a Mosca. Il lavoro in ambito teatrale ispira la giovane pittrice di talento a continuare gli studi in Italia, iscrivendosi al Corso di Scenografia dell'Accademia di Belle Arti a Roma e laureandosi con il massimo dei voti. 

Nel 2002 Kariné torna a Mosca e realizza il suo progetto, il sipario teatrale per la Casa Internazionale della Musica, all’inaugurazione della quale è presente il presidente Vladimir Putin. Nel periodo 2003-2005 collabora con la famiglia Agalarov per Crocus City Mall:
- occupandosi della realizzazione della prima boutique Champagne Drappier Gallery
- ricoprendo il ruolo di designer e curatore delle boutiques di alta moda  Cèline, Lanvin, Iceberg, Ungaro, Byblos e altri
- sviluppando il progetto del primo Café del famoso Brand svizzero di orologi Café Franck Muller. 

Nel 2006, ormai designer riconosciuta, termina il progetto e la realizzazione del palazzo Spa & Wellness Center presso L'Arthurs Spa Hotel (Mosca), dopo di che ritorna in Italia e continua a lavorare come interior designer per l’Italia e Emirati Arabi.
Nel 2016 presenta il progetto per la facciata del museo Savitsky (Karakalpakstan).

Le esperienze di vita e lavorative maturate in diversi paesi contribuiscono a dare origine ad un  personale stile di Karinè Sutyagina: è così che nasce la serie degli  "Occhi", opere originali di assoluta novità nell'arte contemporanea! Le Sfere "OCCHI", realizzate in plexiglass, arricchite all’interno da decori e materiali diversi, vengono per la prima volta presentate al pubblico sulla piattaforma dell'EX DOGANA (Roma), dove nel 2016 viene organizzata  la mostra collettiva "Il Paradiso Inclinato", a cura di Luca Tomio, e presentata da Achille Bonito Oliva.

In seguito le opere sono state esposte in Puglia, all’interno di un suggestivo ex convento di frati domenicani del ‘600, a fianco di artisti e fotografi della scena artistica contemporanea italiana

.
Nel 2017 Kariné partecipa a THE ARTBOX PROJECT BASEL 1.0, e nel 2018 ad ARTBOX PROJECT New York 1.0.
Adesso pittrice e designer sta sperimentando nuovi stili d'espressione per nuovi progetti e lavori già avviati, unendo nell'insieme esperienza, percezione sottile del processo creativo, soluzioni originali ed amore per l'arte.